Dell’educazione e di altri rimedi

Sarà ormai evidente a tutti: per scrivere un articolo non serve un fatto. Non serve nemmeno un progetto. Basta un'esigenza, un richiamo della coscienza. Un atto d'amore verso la propria comunità, disordinato o precoce che sia. L'Errante quando non scrive pensa tantissimo. E ha sempre pensato che educare fosse una sorta di vocazione. Si possono... Continue Reading →

Il tempo di ogni cosa

“Io mi chiedo che cosa pensa la gente là fuori. Vedono i nostri furgoni ma non sanno quello che facciamo … magari pensano che non stiamo lavorando e invece …”. C'è un tempo per ogni cosa: uno per la critica e uno per la lode, uno per l'invettiva e uno per la riflessione. E poi... Continue Reading →

Il falò delle nullità

Succede nella nostra Casa, nella casa della nostra Famiglia. Tutto dipende dal percorso che scegliete, e allora rischiereste di non vedere, e non sapere nulla. Se per esempio decidete di entrare dal retro, potreste trovare solamente tre estintori appoggiati nel cortile interno di via IV Novembre al numero 6. Il cortile di “Casa Famiglia”. Un'esercitazione,... Continue Reading →

Una questione pubblica #7

“Nel maggio 2018 quando sono arrivato, dire che l’ufficio tecnico era disarticolato era un eufemismo” (Claudio Mori, Assessore ai Lavori Pubblici, Comune di Campegine – 30 marzo 2019). Segnatevi questa frase perché ci sarà utile. Se avessi dovuto dare un titolo a questo articolo avrei scritto “cose che nessuno sa”. Per vostra fortuna i resoconti... Continue Reading →

Cittadinanza Bruciata

Possiamo commentare senza inorridire la storia del pullman di San Donato solo perchè la tragedia è stata davvero sventata per un soffio. E grazie ad ogni singola stilla di coraggio, di umanità, di professionalità che ha evitato una strage indicibile, abbiamo il lusso persino di parlar d'altro. Ci concediamo ad esempio un dibattito surreale, e... Continue Reading →

Belli e informati

Sono uno sportivo errante. E mi sento un po' più errante da quando hanno chiuso la mia cara vecchia palestra, bianca e squadrata. Ma mi hanno detto che posso stare tranquillo e che entro il 30 giugno tutto sarà finito. Beh, più o meno due mesi fa mi hanno anche detto che “Fino all'inizio dei... Continue Reading →

Fasce deboli

  Sembra un sabato mattina come tanti, in centro a Reggio Emilia, ma ci poteva essere una ragione in più per essere in piazza, e salire le scale fino alla Sala del Tricolore. Ci sono tante divise, molti sorrisi, ma poca gente. La città di Reggio sta conferendo ad Antonella De Miro la Cittadinanza Onoraria.... Continue Reading →

Vietato l’accesso ai non informati

Deve essere successo lì. Non c’è altra spiegazione. Tutto nella notte tra il 30 novembre e il 1 dicembre. In quel fatidico Consiglio… Dove eravate? Quale alibi per l’assenza? Stavolta siamo tutti colpevoli. Un po’ perché le convocazioninon lasciano mai molto spazio alla programmazione, sempre a filo di Statuto, un po’ perché fuori dal virtuale... Continue Reading →

All’Anima del Commercio – Parte I

  Si... lo sappiamo. È da un po' che non ci si fa vivi. Nel frattempo, milioni di Campeginesi attendevano resoconti di consigli comunali e idee regalo per le feste. È che eravamo usciti per prendere una cosa in Paese, e ... A trovarlo, quello che cercavamo! Davanti a noi un paesaggio di serrande abbassate... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑