Una questione pubblica straordinaria

“Riprendiamoci il Comune:…è nostro impegno primario annullare i provvedimenti di unificazione degli Uffici, restituendo reale autonomia al Comune e conseguentemente ai suoi Cittadini, realizzando notevoli risparmi economici che produrranno nuove risorse” (Rinascita Campeginese – programma elettorale, maggio 2017) Sono un elettore errante. Sono errante perchè ho scoperto che si può cambiare idea. E solo gli stolti non cambiano... Continue Reading →

Una questione pubblica #6

Quaranta minuti di nulla. Seguiti da pensieri rarefatti. Non occorre usare giri di parole, quando le parole non ci sono. Perché è proprio stato un generale smarrimento ad inaugurare la seduta di sabato mattina . E sì che il piatto era molto ricco...in teoria… Il vostro Narratore partirà diligentemente dall'inizio: un vuoto di tre quarti... Continue Reading →

M – Il Figlio del Secolo

Secondo postulato: i libri SI scelgono. Meglio ancora, si aspettano, si desiderano ardentemente. A volte così tanto che il viaggio dentro le pagine inizia ancora prima che le pagine esistano. Ecco perchè, in pieno Stile Errante, questa non sarà una recensione di una lettura, ma di una attesa. Di una promessa di conoscenza e sorpresa.... Continue Reading →

Aperto per libertà

Mi sono stancata. Stanca di miti vuoti, di strumentalizzazioni, di false ideologie cavalcate per puro interesse. Voglio dire e cercare la verità. E la verità è che la liberalizzazione NON sta distruggendo le famiglie italiane. No. Questo è marketing nel senso peggiore del termine. Così come è marketing la recente dichiarazione di un’insegna della Grande... Continue Reading →

Resto qui

Primo postulato del lettore errante. I libri ci scelgono. Mi sembra un buon punto di partenza per quella che non sarà una recensione ma piuttosto il racconto di un viaggio: andata e ritorno. Andata. Un consiglio, su tutti e prima di tutti, mi aveva fatta voltare verso questo autore per me sconosciuto. Libro poi incontrato... Continue Reading →

Una questione pubblica #5

Rieccoci qua, Campeginesi. Vi sarete chiesti (o forse no) che fine avesse fatto la "questione pubblica". Beh, è la stessa cosa che ci siamo chiesti noi per il Consiglio Comunale, che non si convocava da tre mesi. Tanto si aspettò, che piovve un ordine del giorno piuttosto affollato, fitto di scadenze normative sugli equilibri di... Continue Reading →

Anno più/Anno meno

E’ passato un anno, o poco più. Un anno da quel primo sguardo obliquo, un anno da quando abbiamo osservato il nostro Paese con occhi davvero diversi. Quasi per la prima volta. E un anno è il tempo giusto per fare una prima rassegna dei pensieri. Quindi mi immagino qua, Campeginese Errante, su una panchina,... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑